fbpx

CRISTINA BUONINFANTE

Cristina

Nata a Salerno.  Laurea in Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Salerno con tesi sulla teatroterapia , il teatro come strumento di sviluppo della personalità del giovane.

Nel 1997 entra nella Compagnia del teatro popolare salernitano diretto da Alessandro Nisivoccia e Regina Senatore dove  lavora nell’ ambito di spettacoli del teatro classico. Nel 1999 segue il corso di recitazione cinematografica, a Roma, alla scuola PROFESSIONE CINEMA  diretta da Giulio Scarpati.

Dal 2000 lavora in teatro a Salerno, recitando nei ruoli di  “ Giacomina”in “ Facciamo le corna” di Masuccio Salernitano, “ Saviana” ne “ I Diari” di Bertoli, “ Gonerill” nel “ Re Lear”  di  W.Shakespeare, “ Anna” in  “ Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo, “ Greta” in “ Coabitazione” di Luciana Luppi,  “ Marina”in “ Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti, “Luisa” in “ Non ti riconosco più” di Aldo de Benedetti, “ Eleonora Duse” in “Ultima notte a Pittsburgh” di Ghigo de Chiara. Partecipa a stage di mimo diretto da Michele Monetta e stage di teatro danza diretto da Anna Redi a Napoli.

Nel 2002, in collaborazione con Anna Nisivoccia, attrice salernitana, fonda l’Associazione “Progetto sogno” il cui intento è quello di portare il metodo del teatro sociale nelle scuole di Salerno. Nasce la manifestazione “Progetto Sogno” che la vedrà impegnata per tre anni come esperta di laboratori e direttrice artistica  delle prime tre edizioni della rassegna “Sogno” al teatro Augusteo di Salerno. Nel 2006, fonda l’associazione “Giovani fautori “ cominciando a promuovere il teatro sociale nelle scuole e nei centri di quartiere della provincia di Salerno e curando la direzione artistica della manifestazione di teatro e cinema sociale svoltasi per 5 anni al teatro Augusteo di Salerno con il patrocinio della Regione Campania.

Nel 2009 si trasferisce a Napoli e collabora con la Scuola di Cinema di Napoli in qualità di promotrice e docente dell’Acting Junior, metodo di recitazione improntato sulla tecnica di Stanislavskij, Strasberg, Adler, Meisner,  al quale ha dedicato i suoi studi e aggiornamenti  rivolgendosi ad un target di giovani talenti che coprono la fascia di età dai 7 ai 14 anni. Scrive testi e sceneggiature per bambini e ragazzi, fra cui il soggetto de “La Recita” vincitore come miglior cortometraggio al Napoli film festival, Sceneggiatura di “ Tutto bene” selezionato al Napoli film festival e vincitore del My Giffoni.

Ultimo lavoro “ Preghiera a San Gennaro” selezionato dal Giffoni Film Festival nella sezione elements 10 +  e vincitore del Premio sele del Mezzogiorno come miglior cortometraggio.

Call Now Button